400 mila euro per gli impianti privati

0

La delibera è già stata approvata: stanziati 400mila euro a favore dei privati cittadini che installeranno videocamere di sorveglianza presso le loro abitazioni o attivita’ commerciali. Una cifra di tutto rispetto per tutelare la percezione di sicurezza dei cittadini, per disincentivare furti, scippi e ogni altro atto criminoso. Certo c’è il rischio di sentirsi sempre sotto controllo, sorvegliati dal Grande Fratello, ma se c’è il rispetto delle norme sulla privacy nessuno deve preoccuparsi della diffusione dei filmati delle telecamere.
La cifra è stanziata a fondo perduto; ancora manca il bando per conoscere la modalità di assegnazione del contributo ma è stata diffusa la somma massima che ogni cittadino potrà ricevere: ben 6 mila euro, certamente sufficienti per un discreto impianto di videosorveglianza. Il contributo verrà elargito anche a coloro che riammodernano un impianto già esistente. Chi usufruirà del fondo deve garantire, tramite apposita fidejussione, l’efficenza e la messa in funzione dell’impianto per almeno cinque anni. Sei le macroaree cittadine i cui cittadini residenti potranno chiedere il contributo: Centro storico ovest e nord-ovest; stazione ferroviaria e Brescia-due; Porta Milano; zona artigianale di ;  zona artigianale di Sant’Eufemia e Buffalora; Mandolossa.
A.C.

Comments

comments

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome