Poliziotto trovato morto in cascina

    0

    Un giovane poliziotto 32enne è stato trovato ieri privo di vita in un cascinale in località Pian d’Astrio, frazione di Breno. Il corpo era appeso a una trave: pochi i dubbi sul fatto che M.B. si sia tolto la vita, anche se nessuna notizia ufficiale è stata ancora diramata dal medico legale. I pompieri quando, verso le 15, sono arrivati sul posto non hanno potuto che constatare la morte del giovane. M.B. viveva una situazione difficile: nell’ultimo anno la sua vita era precipitata in un baratro e trovava difficoltà a risalire. Un anno fa assieme ad altri 4 colleghi era stato accusato di corruzione: secondo le indagine avrebbe chiesto a persone fermate, soprattutto stranieri extracomunitari, denaro e forse anche droga in cambio di favori. Alcuni mesi fa la sentenza di primo grado lo ha condannato a un anno e sei mesi di reclusione, con la possibilità di usufruire dei benefici di legge. Da lì la crisi sempre più profonda che lo avrebbe portato al gesto estremo di ieri. In un primo momento pareva che il giovane volesse tentare l’appello, magari con un nuovo avvocato che credesse nella sua innocenza. La voglia di non arrendersi però è stata presto schiacciata dalla vergogna, dal dolore provocato in lui dalle notizie apparse sui giornali. Forse non è bastato l’affetto della famiglia e degli amici veri che non hanno mai creduto fino in fondo alle accuse infamanti, nemmeno dopo la sentenza dei giudici. Ieri il triste epilogo.

    Comments

    comments

    Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

    Per favore lascia il tuo commento
    Per favore inserisci qui il tuo nome