Fonderie: è già cassa integrazione

0

Calo drastico degli ordini, magazzini ormai strapieni e nessuna fiducia nella ripresa del mercato almeno prima dell’anno nuovo: le acciaierie bresciane sono praticamente tutte alle soglie della cassa integrazione, per alcune è già iniziata. All’ hanno ridotto i turni a sole 5 ore lavorative, situazione analoga all’. Paolo Franzoni, responsabile del ramo Fiom di Brescia: «In queste intense settimane siamo al tavolo delle trattative con contrattazioni aziendali praticamente con tutte le acciaierie bresciane. Gli istituti contrattuali hanno trovato il favore di quasi tutte le imprese. L’integrazione del reddito è stata raggiunta alla Ferriera Valsabbia, alla Ferrosider, alla San Zeno Acciai Duferco. E’ invece in discussione all’Alfa Acciai». E’ vero, i lavoratori percepiscono ugualmente lo stipendio in caso di cassa integrazione, ma decuratato di almeno il 20%, in un momento non certo felice per le casse delle famiglie. Dopo il mondo della finanza la crisi mondiale sembra stia passando all’economia reale. Nel ’29 la crisi arrivò sin dentro le famiglie dopo due anni dal crack in borsa, oggi la situazione sembra evolvere molto più rapidamente.

Comments

comments

1 COMMENT

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome