Brescia: i numeri della crisi

    0

    Quasi 1500 posti di lavoro persi negli ultimi mesi, 16 mila i lavoratori interessati dalla Cassa Integrazione dall’inizio del 2009, aziende storiche come Caffaro, Henriette, Ideal Clima, Meras costrette ad entrare in liquidazione. Il gruppo Lonati costretto a richiedere un anno di cassa speciale per 430 addetti della Santoni. Sono alcuni degli sconfortanti dati relativi alla situazione economica bresciana tra la fine del 2008 e l’inizio del 2009. Numeri che da soli raccontano una crisi economica che non ha risparmiato neanche Brescia. Dati che si vanno ad aggiungere a quelli relativi all’inflazione che a maggio ha subito un rialzo, seppur leggero, dello 0,9% rispetto all’inizio dell’anno, dello 0,2 rispetto al mese precedente. In aumento soprattutto i prezzi di cellulari, trasporti alimentari, spese sanitarie.

    close
    La newsletter di BsNews prevede l'invio di notizie su Brescia e provincia, sulle attività del sito e sui partner. Manteniamo i tuoi dati privati e li condividiamo solo con terze parti necessarie per l'erogazione dei servizi. Per maggiori informazioni, consulta la nostra Privacy Policy, che trovi in fondo alla home page.

    Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

    Per favore lascia il tuo commento
    Per favore inserisci qui il tuo nome