Borgo +39: arriva il referendum?

    0

    La minoranza consiliare di Toscolano Maderno, forte dell’appoggio dimostrato nel recente passato da oltre duemila cittadini, proverà a chiedere al sindaco di promuovere una consultazione popolare in merito alla vicenda di Borgo +39.
    La lottizazione edilizia è stata già approvata in giugno, una recente modifica però vorrebbe trasformare l’area da zona turistico-alberghiera in residenziale, con un aumento della metratura edificabile di circa 18mila metri cubi. A questo punto l’opposizione di "Vivi il cambiamento" guidata da Delia Castellini e il comitato del Vialone (che in passato ha raccolto 2 mila firme contro il progetto) hanno chiesto al sindaco di interpellare direttamente i cittadini tramite un referendum popolare consultivo, grazie al quale verrebbe posto il quesito: «Siete favorevoli che per l’area ex Cantieri del Garda si modifichi la destinazione urbanistica passando da attività turistico alberghiera e servizi di interesse pubblico a residenziale, concedendo anche un ulteriore aumento di 18 mila metri cubi di volumetria, rispetto all’esistente di 32.680?». Al sindaco la parola.
    a.c.

    close
    La newsletter di BsNews prevede l'invio di notizie su Brescia e provincia, sulle attività del sito e sui partner. Manteniamo i tuoi dati privati e li condividiamo solo con terze parti necessarie per l'erogazione dei servizi. Per maggiori informazioni, consulta la nostra Privacy Policy, che trovi in fondo alla home page.

    Comments

    comments

    Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

    Per favore lascia il tuo commento
    Per favore inserisci qui il tuo nome