Strangola la moglie:condanna a 20anni

    0

     Il processo a carico di Davide Sobacchi si è concluso, con rito abbreviato, con la condanna a 20 anni di reclusione a cui si devono aggiungere 2 anni e 8 mesi per occultamento di cadavere. L’uomo,all’epoca 28enne, nella sera del 24 maggio 2008 uccise la moglie Agnese Schiopetti madre di un bimbo da pochi mesi. Le liti tra moglie e marito erano frequenti, perchè nonostante l’impegno della donna, l’uomo non era riuscito a smettere di drogarsi. La sera del 24 maggio, dopo l’ennesima discussione, Davide, sotto l’effetto della droga, strangolò la moglie con il guinzaglio del cane. Dopo aver vegliato il corpo per tutta la notte lo gettò nelle acque del lago di Iseo, ritrovato poche ore dopo, confessando di essere responsabile dell’efferato gesto.

    close
    La newsletter di BsNews prevede l'invio di notizie su Brescia e provincia, sulle attività del sito e sui partner. Manteniamo i tuoi dati privati e li condividiamo solo con terze parti necessarie per l'erogazione dei servizi. Per maggiori informazioni, consulta la nostra Privacy Policy, che trovi in fondo alla home page.

    Comments

    comments

    Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

    Per favore lascia il tuo commento
    Per favore inserisci qui il tuo nome