Muore dopo volo di 400 metri

    0

    Un incidente mortale dalla dinamica davvero incredibile: uno scontro quasi frontale tra due moto, il conducente di una delle due che viene sbalzato dalla sella e oltrepassando un muretto a bordo strada vola nel dirupo per 400 metri fino a sbattere al suolo trovando la morte.
    Tutto è avvenuto ieri mattina poco dopo le dieci sulla provinciale 669 che da Sant’Antonio sale verso Bagolino. La vittima è Giovanni Astori, 35enne residente a Zogno, che si è scontrato con la moto di M.Z., 48enne di Pisogne. Quest’ultimo racconta di avere visto da lontano la moto di Astori, almeno qualche decina di metri prima, e di avere rallentato perché intuiva il possibile scontro. Purtroppo la vittima non ha nemmeno avuto il tempo di frenare e la sua moto, una Ktm 990 andata a sbattere contro la Bmw r1200 del pisognese che non è nemmeno caduto dal mezzo tanto procedeva lentamente.
    Difficili e prolungate le operazioni di recupero della salma di Astori, adagiata vicino al greto del fiume Caffaro. Ci è voluto un elicottero per individuare e poi raggiungere il corpo.
    Au.Bi.

    close
    La newsletter di BsNews prevede l'invio di notizie su Brescia e provincia, sulle attività del sito e sui partner. Manteniamo i tuoi dati privati e li condividiamo solo con terze parti necessarie per l'erogazione dei servizi. Per maggiori informazioni, consulta la nostra Privacy Policy, che trovi in fondo alla home page.

    Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

    Per favore lascia il tuo commento
    Per favore inserisci qui il tuo nome