Polo culturale ridimensionato

    0

    Sarebbe una vittoria per le minoranze consiliari e i tanti cittadini critici nei confronti del mega progetto per il nuovo centro culturale clarense, ma ora non serve a nulla dire "l\’avevo detto io".

    La più grossa opera mai realizzata a Chiari… non verrà mai realizzata, colpa della congiuntura economica negativa che sta impedendo ad Eleca, società che deve costruire il centro culturale in project financing, di trovare partner economici disposti ad investire.

    E così la struttura che doveva avere tre piani ne avrà due, e non è ancora chiaro a cosa saranno destinati. Nell\’idea originaria ci dovevano essere una libreria, uno o più bar, una palestra (in un centro culturale?), alcuni negozi. Invece ora non si sa bene cosa effettivamente verrà realizzato. Il sindaco e senatore Mazzatorta da\’ la colpa alla crisi, e dice che non tutto il male vien per nuocere: ridimensionando il progetto la struttuta si inserirà meglio nel contesto urbano. Vuol dire che prima era troppo grande? E\’ ciò che tanti affermano, da tanto tempo.

    close
    La newsletter di BsNews prevede l'invio di notizie su Brescia e provincia, sulle attività del sito e sui partner. Manteniamo i tuoi dati privati e li condividiamo solo con terze parti necessarie per l'erogazione dei servizi. Per maggiori informazioni, consulta la nostra Privacy Policy, che trovi in fondo alla home page.

    Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

    Per favore lascia il tuo commento
    Per favore inserisci qui il tuo nome