Crollo del viadotto a Tese:6 a processo

    0

    Davanti ai giudici della seconda sezione penale del Tribunale di Brescia presieduta da Francesco Maddalo, si è aperto ieri il processo ai presunti colpevoli per il crollo di un viadotto, avvenuto nel 2005 in Valcamonica. Sono sotto accusa sei persone, imputate di disastro e omicidio colposo. Si tratta dei responsabili del cantiere,  dei collaudatori e degli autori del progetto. I 6 sono ritenuti responsabili per quanto avvenuto il 27 giugno 2005. Durante le prove di carico di un tratto della  nuova statale 42, in località Tese di Capodiponte, la strada improvvisamente cedette inclinandosi su un lato sotto il peso di 6 camion. Accortisi del crollo imminente, i camionisti presenti riuscirono a fuggire. Tutti tranne uno,  Gianfranco Bariselli Maffignoli, di 55 anni, che perse la vita. Ora la moglie della vittima e i 4 operai rimasti feriti nell\’incidente sperano che il processo faccia  giustizia. Ieri si sono avute le fasi preliminari concluse le quali il giudice ha  rinviato il dibattito ai prossimi 8 e 18 febbraio.

    close
    La newsletter di BsNews prevede l'invio di notizie su Brescia e provincia, sulle attività del sito e sui partner. Manteniamo i tuoi dati privati e li condividiamo solo con terze parti necessarie per l'erogazione dei servizi. Per maggiori informazioni, consulta la nostra Privacy Policy, che trovi in fondo alla home page.

    Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

    Per favore lascia il tuo commento
    Per favore inserisci qui il tuo nome