Ancora critiche dall\’opposizione

    0

    Il costo complessivo dell\’intervento è salito da 24 a 40 milioni di euro, il contributo regionale è diminuito da 24 a 13 milioni.

    Tanto basterebbe all\’opposizione consiliare in Loggia per abbandonare il progetto di abbattimento delle torri di San Polo, rase al suolo per fare spazio a un quartiere di moderna edilizia popolare, ma di motivi validi ce ne sarebbero altri. Pd, Sinistra Arcobaleno e Italia dei Valori chiedono la convocazione del Consiglio Comunale per discutere del piano San Polo che alla luce dei nuovi ridotti finanziamenti regionali costerà al comune non 6 bensì 13 milioni di euro. Altri problemi evidenziati dall\’opposizione? Il trasferimento a Sanpolino di 120 delle 180 famiglie "sfrattate" dalle torri scombina i piani di insediamento graduale del quartiere e rimescola gravemente le graduatorie di assegnazione degli alloggi, già oggi pesantemente allungate (2mila famiglie in attesa di alloggi popolari).
    Au.Bi.

    close
    La newsletter di BsNews prevede l'invio di notizie su Brescia e provincia, sulle attività del sito e sui partner. Manteniamo i tuoi dati privati e li condividiamo solo con terze parti necessarie per l'erogazione dei servizi. Per maggiori informazioni, consulta la nostra Privacy Policy, che trovi in fondo alla home page.

    1 COMMENT

    Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

    Per favore lascia il tuo commento
    Per favore inserisci qui il tuo nome