Consiglio di Stato pro-Verona

    0

    Doccia fredda, anzi tiepida, per Abem: il Consiglio di Stato da\’ ragione a Catullo Spa stabilendo che è la società titolata a gestire lo scalo monteclarense. Tiepida perché, secondo i legali di Abem, i giudici hanno dato ragione ai veronesi solo in quanto attualmente sono legittimemente affidatari di una concessione ricevuta dall\’Enac, concessione che però è solo provvisoria in attesa di quella "definitiva" di durata quarantennale. Al momento dell\’affidamento della concessione lunga potrebbe entrare in gioco anche Abem (cordata formata da Aib, associazioni di categoria bresciane e imprenditori privati), o counque impugnare in sede legale l\’affidamento a Verona senza l\’effettuazione di una gara europea.

    Le motivazioni della sentenza sono attese a giorni, nel frattempo negli ambienti bresciani torna a farsi forte l\’ipotesi di un accordo con Verona che possa portare alla creazione di alcune subholding per la gestione degli aeroporti, holding a maggioranza veronese per il Catullo e Bresciana per il D\’Annunzio, pur lasciando il controllo ai veronesi.

    Clicca per votare questo post
    [Total: 0 Average: 0]

    Comments

    comments

    1 COMMENT

    1. Continuo a pensare che il vizio all\’origine è la mania di grandezza che ha voluto costruire e vuole tenere aperto un aeroporto troppo vicino a Bergamo e Verona.
      Chiudiamolo una volta per tutte e risparmieremo un mucchio di soldi (tanto quelli spesi per costruirlo non tornano più indietro).

    Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

    Per favore lascia il tuo commento
    Per favore inserisci qui il tuo nome