Tiene banco il metro’, e preoccupa

    0

    Dopo il mutuo sottoscritto nel 2005 con la Cassa Depositi e Prestiti (220 milioni a tasso fisso del 4,34%) la Loggia è pronta ad accedere a un nuovo finanziamento per il metrobus: altri 52 milioni di prestito chiesti allo Stato. Se fin’ora le rate sono state regolarmente pagate, e lo saranno anche nel 2011 e 2012, gli amministratori riuniti ieri in Commissione Bilancio presieduta da Fabio Capra, esprimono serie preoccupazioni per il 2013, quando la rata annuale da 13 milioni dovrà pagarsi solo con i biglietti dei passeggeri.

    La capitalizzazione di Brescia Mobilità non è sufficiente secondo l’assessore Fausto Di Mezza, e portare il biglietto a pagarsi da solo (a 1,90 euro) non è socialmente né economicamente sostenibile. Secondo l’assessore il primo passo potrebbe essere quello di estendere la rete di Brescia Trasporti oltre i confini della città. Preoccupa, inoltre, la spesa aggiuntiva per le ditte appaltatrici, che avanzano richieste per i costi aggiuntivi sostenuti (in totale addirittura 459 milioni!).

    La commissione di ieri è servita per fare il punto anche sui bilanci delle altre società comunali; ecco i dati colplessivi:
    A2A: + 83,916 milioni
    Brescia Mercati: + 580mila euro
    Farcom: + 538mila euro
    Centrale del latte: + 301mila
    Autostrada Serenissima: + 85mila
    Brescia Mobilità: – 18 milioni
    Fondazione Brescia Solidale: – 5,2 milioni
    Brixia Sviluppo: – 3,5 milioni
    Fondazione Brescia Musei: – 2,9 milioni

    close
    La newsletter di BsNews prevede l'invio di notizie su Brescia e provincia, sulle attività del sito e sui partner. Manteniamo i tuoi dati privati e li condividiamo solo con terze parti necessarie per l'erogazione dei servizi. Per maggiori informazioni, consulta la nostra Privacy Policy, che trovi in fondo alla home page.

    Comments

    comments

    Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

    Per favore lascia il tuo commento
    Per favore inserisci qui il tuo nome