Prostituzione, denunciata una cinese

0

I Carabinieri di Nave al termine di una attività di indagine protrattasi per diverse settimane condotta con appostamenti e servizi di osservazione hanno localizzato in via Canossi di Bovezzo un’abitazione ove una quarantenne cinese ospitava, al fine di farla prostituire, una sua connazionale di 53 anni clandestina. I Carabinieri di Nave si erano insospettiti per la presenza su un quotidiano della pubblicità di una “escort” cinese, definita giovanile e disponibile, che riceveva proprio in un appartamento del loro territorio. Non senza difficoltà i militari sono riusciti a giungere all’abitazione ove hanno potuto constatare un discreto ma non giustificato movimento di uomini italiani e non di età matura. Dopo qualche servizio e qualche identificazione, che ha permesso di raccoglier decisive testimonianze sulla professione dell’occupante, hanno fatto ingresso nell’appartamento sorprendendo la donna in abbigliamento decisamente non appropriato, e probabilmente anche scomodo, per una casalinga intenta a fare i lavori di casa. Oltre all’appartamento è stato sequestrato diverso materiale tra cui un pc con web cam utilizzato per riprendere le prestazioni e pubblicizzare in rete i servizi offerti, numerosi cellulari utilizzati per raccogliere gli appuntamenti, profilattici e abbigliamento utilizzato dalla prostituta. Accertamenti sono in corso anche sul proprietario dell’appartamento, comunque affittato con regolare contratto alla donna quarantenne regolare sul territorio nazionale, per verificare se fosse o meno a conoscenza dell’impiego dell’appartamento per sfruttare la prostituzione.

 

close
La newsletter di BsNews prevede l'invio di notizie su Brescia e provincia, sulle attività del sito e sui partner. Manteniamo i tuoi dati privati e li condividiamo solo con terze parti necessarie per l'erogazione dei servizi. Per maggiori informazioni, consulta la nostra Privacy Policy, che trovi in fondo alla home page.

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome