Chiari, due spacciatori presi dopo un inseguimento

    0

    In Chiari, personale del Nucleo Operativo e Radiomobile della locale Compagnia, hanno arrestato per detenzione illecita di stupefacenti, violenza resistenza e lesioni a pubblico ufficiale K.I. 43enne albanese irregolare sul territorio italiano, pregiudicato e M.E. 23enne originaria della bergamasca ma domiciliata in Chiari. I militari avevano notato un’autovettura Audi A4 SW lungo la S.P. BS11 che alla vista dell’autovettura dell’Arma cercava di allontanarsi velocemente verso Rovato per sfuggire al controllo. L’inseguimento si è concluso in Ospitaletto dove il mezzo fuggitivo, a causa della velocità elevata ha impattato violentemente contro il guard-rail terminando la propria cora in un dislivello a lato strada. I due occupanti del mezzo hanno tentato la fuga a piedi ma sono stati bloccati dai militari dopo una breve colluttazione (un Carabiniere ne avrà per 7 giorni). L’immediato controllo del mezzo ha consentito rinvenire, sparsa sui sedili dell’auto 5 grammi di cocaina mentre l’albanese deteneva la somma contante di 1000 euro ritenuta provento dell’attività di spaccio. Inoltre alla richiesta dei documenti lo straniero ha prima fornito false generalità, poi gli è stato rinvenuto un passaporto albanese contraffatto e, pertanto dovrà rispondere anche dei reati di false dichiarazioni sull’identità personale e possesso di documenti d’identificazione falsi. Entrambi sono stati trattenuti nelle camere di sicurezza in attesa del procedimento con rito direttissimo.

    Comments

    comments

    1 COMMENT

    1. perchè non si può sparare a questa gente….. e i carabinieri devono essere percossi?CI SONO VERAMENTE DELLE LEGGI DI MERDA…. SCUSATE IL TERMINE….

    Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

    Per favore lascia il tuo commento
    Per favore inserisci qui il tuo nome