“Soviet” contro “Balilla”. Duro scambio verbale tra Bragaglio e Arcai nel consiglio comunale di oggi

0
Claudio Bragaglio
Claudio Bragaglio

Duro scontro verbale durante il consiglio di oggi in Loggia. Nel corso del dibattito sull’elezione del nuovo garante dei detenuti, infatti, tra il consigliere Pd Claudio Bragaglio e l’assessore alla Cultura Andrea Arcai sono volate parole grosse. Il primo – secondo quanto riferiscono alcuni testimoni – stava criticando “il contrasto tra i giudizi unanimemente positivi sul garante uscente Mario Fappani e la liquidazione fatta dalla sua ricandidatura”. Quando Arcai lo avrebbe interrotto parlando provocatoriamente di “liquidazione dei soviet”. Parole a cui Bragaglio ha risposto in maniera pesante apostrofando l’assessore come “piccolo balilla”. Durissima la reazione di Arcai, che – visibilmente arrabbiato – ha minacciato denunce e si è alzato dai banchi della giunta per consegnare all’esponente del Pd il biglietto da visita del suo avvocato. Una questione proseguita per diversi minuti e ripresa più volte durante il dibattito. E quando la presidente del Consiglio Simona Bordonali, in chiusura di confronto, ha chiesto a Bragaglio di scusarsi, questi ha risposto che sarebbe stato disposto a farlo soltanto se Arcai avesse fatto lo stesso.

 

 

 

Una posizione ribadita a freddo da Bragaglio e Arcai, sentiti telefonicamente da Bsnews.it a fine consiglio.

 

 

 

BRAGAGLIO: “Io mi sono limitato rispondere polemicamente a un’interruzione reiterata e polemica nei miei confronti di Arcai. Non è una questione personale e non ho problemi a scusarmi, se anche lui fa lo stesso”.

 

 

 

ARCAI: “Io non devo chiedere scusa a nessuno, non mi sono rivolto a lui, ma ho semplicemente detto che la maggioranza non è un soviet. Se anche Bragaglio mi porgesse le sue scuse non le accetterei, perché si tratta del terzo episodio. La prima volta aveva ricevuto una censura dall’allora presidente del Consiglio comunale Laura Castelletti, la seconda ha insinuato che sia stato io a passare ai giornalisti la mail del sindaco sul caso il Giorno. Ora questo nuovo caso. Mi farò consegnare il verbale della seduta e lo darò al mio avvocato per verificare se ci sono gli estremi per una querela. E utilizzerò i soldi di un eventuale risarcimento per aiutare gli orfani delle missioni di pace in Afghanistan”.

 

close
La newsletter di BsNews prevede l'invio di notizie su Brescia e provincia, sulle attività del sito e sui partner. Manteniamo i tuoi dati privati e li condividiamo solo con terze parti necessarie per l'erogazione dei servizi. Per maggiori informazioni, consulta la nostra Privacy Policy, che trovi in fondo alla home page.

Comments

comments

1 COMMENT

  1. Sto con Giambattista Perasso, detto balilla, ed Arcai. Il punto è la connotazione negativa che i nostalgici di baffone e del Migliore, s’arrogano di dare al termine. E’ l’imporre il loro linguaggio, con tutte le connotazioni del momento, l’estenzione di comodo dei campi semantici che svela la mentalità totalizzante:capisc’ a mmè…

  2. ma cosa c’entra l’avvocato? se uno attacca con soviet e per risposta si prende un balilla, è finità lì, in parità. punto. arcai sembra quel bambino che in classe prima fa lo sgambetto e poi chiama la maestra quando l’altro reagisce.

  3. MESSAGGIO CANCELLATO DALLA REDAZIONE PERCHE’ CONTENEVA UNA DELLE SEGUENTI VIOLAZIONI ALLA POLITICA DEL SITO: – INSULTI O VOLGARITA’ – RAZZISMO EVIDENTE – SPAM – VIOLAZIONE DEL COPYRIGHT – CONSIDERAZIONI CHE NECESSITANO DI UN APPROFONDIMENTO ANCHE LEGALE – CONSIDERAZIONI VERSO TERZI PASSIBILI DI DENUNCIA. INVITIAMO L’INTERESSATO AD ATTENERSI ALLE REGOLE DEL BUON SENSO O SAREMO COSTRETTI, SU RICHIESTA, A SEGNALARE L’IDENTIFICATIVO DELLA SUA CONNESSIONE A CHI DI DOVERE.

  4. ma quante querele sta raccogliendo bragaglio ultimamente ?
    vai bragaglio sei il meglio con te la destra vincera’ sempre !!

  5. Capisco di godere d’una qualche simpatia a sinistra, ma non certo da parte d’un “sinistrato”. In ogni caso se fosse vero il tuo teorema (molte mie querele-vittoria della destra) la destra avrebbe perso da un bel po’. Solo una querela subita. Solo una, finora, in 40 anni d’attività politica ed amministrativa. E dalla Compagnia delle Opere, una citazione che pencola ancora da un’aula all’altra. E per aver detto cose sul lobbismo della CdO che dice un sacco di gente. Si legga “La lobby di Dio”, di Ferruccio Pinotti. Vedi, caro sinistrato, faccio politica non inseguendo come medaglie per le mie lotte le querele, ma forse (dico: forse) a differenza di te, io provo un leggero fastidio – davanti alle furbate, alle prepotenze, alle ingiustizie – a starmene zitto o a farmi mettere i piedi in testa. E nei confronti di Fappani e del suo lavoro per la comunità carceraria – generoso e da tutti apprezzato – s’è consumata, prima di tutto, un’ingiustizia non degna d’una seria Amministrazione Comunale. Il resto è solo una cornice polemica.Tutto qui. brg

  6. claudio bragaglio,ma dopo 40 anni ancora non sei stufo?non sarebbe ora di andare in pensione?(finche ichino e la ue te la concedono ,ovviamente)

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome