Donna violentata da un 18enne albanese, ora in manette

8
Carabinieri in azione
Carabinieri in azione

Una donna di Esine, mentre stava percorrendo la pista ciclabile in località Toroselle, è stata avvicinata da un extracomunitario che l’ha improvvisamente afferrata e condotta su un sentiero poco distante dove, minacciando di picchiarla, l’ha palpeggiata e poi costretta a subire un rapporto sessuale, allontanandosi subito dopo.

 

La donna, seppure in preda allo choc si è recata presso la Stazione Carabinieri di Darfo Boario Terme denunciando il fatto e fornendo ai militari preziose indicazioni sul soggetto autore della violenza che è stato così rintracciato verso le 19.00 in Esine. È così stato tratto in arresto e condotto in carcere a Brescia M.S. 18enne albanese pregiudicato residente ad Esine, con l’accusa di violenza sessuale.

 

close
La newsletter di BsNews prevede l'invio di notizie su Brescia e provincia, sulle attività del sito e sui partner. Manteniamo i tuoi dati privati e li condividiamo solo con terze parti necessarie per l'erogazione dei servizi. Per maggiori informazioni, consulta la nostra Privacy Policy, che trovi in fondo alla home page.

Comments

comments

8 Commenti

  1. piena solidarietà alla vittima ed a tutte le donne (tante) vittime di violenze. la stessa solidarietà andrebbe alla vittima anche se fosse rumena e il violentatore di bergamo.

  2. Sarà uno di quelli che è venuto quà a portarci la sua cultura e a pagarci la pensione….come dicono i signori di sinistra…..

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome