L’Udc di Palazzolo: non faremo da stampella a Sala, si dimetta

1

In merito alle vicende amministrative di Palazzolo e dopo l’ennesima fuoriuscita dalla maggioranza di pezzi della granitica alleanza Pdl – Lega, e più precisamente dei consiglieri Piovanelli e Mingardi, che hanno recentemente annunciato il passaggio nelle file dell’opposizione, prende posizione in maniera chiara e inequivocabile l’UDC Palazzolese. “Riteniamo che con questo gesto sia di fatto svanita la maggioranza che sostiene il Sindaco Sala – affermano Angelo Cima, capogruppo dell’UDC in a Palazzolo, e il segretario della sezione palazzolese dell’UDC Giuliano Urgnani – è un triste epilogo per la storia amministrativa della nostra città in cui appare chiara in tutta la sua evidenza la responsabilità in prima persona del Sindaco attuale, al quale, a nostro avviso, non resta altro che prendere atto della situazione e trarne le dovute conseguenze.”

“Riteniamo, infatti, che solo attraverso le sue immediate dimissioni si possa mettere la parola fine a questa triste stagione e porre le condizioni per aprire anche a Palazzolo una fase nuova di profonda discontinuità. La responsabilità dell’avvento di un Commissario sarà da addebitare solo ed esclusivamente alla sua persona e non alle forze politiche di opposizione, che invece chiedono di ridare alla politica palazzolese il suo giusto ruolo e di recuperare la credibilità agli occhi dei cittadini. Sia chiaro – concludono – che, consapevoli di aver esercitato un’opposizione seria e responsabile, non intendiamo prestare il fianco a manovre incomprensibili né tantomeno siamo disposti a fare da stampella ad una situazione che non ha più alcun motivo di reggersi in piedi.”

close
La newsletter di prevede l'invio di notizie su Brescia e provincia, sulle attività del sito e sui partner. Manteniamo i tuoi dati privati e li condividiamo solo con terze parti necessarie per l'erogazione dei servizi. Per maggiori informazioni, consulta la nostra Privacy Policy, che trovi in fondo alla home page.

Comments

comments

1 COMMENT

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome