Molgora, emendamento per allungare il porto d’armi dei cacciatori da 6 a 8 anni

8

Importanti novità per il mondo venatorio. Il presidente della provincia di Brescia Daniele Molgora, nei prossimi giorni presenterà in un emendamento per portare il rinnovo del porto d’armi a 8 anni. Tra gli obiettivi, quello di ridurre le spese dei cacciatori, ma anche quello di sopprimere una norma contenuta nell’articolo 13 del decreto sulle semplificazioni. “L’articolo 13- spiega Molgora in un video messaggio postato sulla sua pagina facebook – è inserita una norma che porterebbe rinnovo porto d’armi in linea generale ad un anno. Probabilmente la norma era indirizzata al porto d’armi per la difesa personale, ma per come è stata scritta riguarda anche le armi da caccia, per uso venatorio le armi di tipo l’uso sportivo. Questa norma avrebbe conseguenze inaccettabili, contrarie all’obiettivo del decreto di semplificare. Per questo presenterò in settimana l’emendamento soppressivo di questa norma e addirittura la possibilità di avere il rinnovo del porto d’armi per la licenza di caccia e per le armi ad uso sportivo da sei ad otto anni, così da ridurre i costi per i cacciatori e gli oneri burocratici”.  

close
La newsletter di BsNews prevede l'invio di notizie su Brescia e provincia, sulle attività del sito e sui partner. Manteniamo i tuoi dati privati e li condividiamo solo con terze parti necessarie per l'erogazione dei servizi. Per maggiori informazioni, consulta la nostra Privacy Policy, che trovi in fondo alla home page.

Comments

comments

8 Commenti

  1. Che c’entra la Provincia/Regione Brescia? L’emendamento è stato presentato in Parlamento (che se ben ricordo si trova a Roma).

  2. Tra gazebo nelle valli contro i NOA e porto d’armi mi viene il dubbio che la Lega ritenga i cacciatori l’ ultimo serbatoio di voti. Chi si accontenta gode.

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome