Trovato morto sulla strada un Boa constrictor. Sulla testa segni di armi da taglio

0

(e.b) La segnalazione è arrivata da un passante che, camminando lungo la strada che collega ospita letto a Travagliato, ha notato il cadavere di un serpente, un Boa constrictor, sul ciglio della carreggiata, poco distante da una discarica abusiva di . E’ successo venerdì mattina quando gli uomini della (Nucleo Ittico venatorio) sono intervenuti sul posto per verificare che il serpente fosse davvero morto e non solo tramortito. Sul dorso infatti presentava un evidente segno di arma da taglio. Secondo i primi rilievi pare che il serpente fosse morto da almeno un paio di giorni. Ora però gli agenti stanno verificando se l’esemplare fosse dotato di microchip. Se così fosse si potrebbe risalire al legittimo proprietario e chiarire le ragioni che hanno portato alla morte dell’animale, un esemplare lungo tre metri per 20 chilogrammi di peso. La sua pericolosità sta nella sorprendente forza che riesce a stritolare e soffocare con le sue spire uccelli, topi, scoiattoli e pipistrelli. Per fortuna il suo morso non è velenoso.  

close
La newsletter di BsNews prevede l'invio di notizie su Brescia e provincia, sulle attività del sito e sui partner. Manteniamo i tuoi dati privati e li condividiamo solo con terze parti necessarie per l'erogazione dei servizi. Per maggiori informazioni, consulta la nostra Privacy Policy, che trovi in fondo alla home page.

Comments

comments

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome