Dada Merighetti, pollice nuovamente fratturato. Ma le ha portato fortuna

0

 Come sempre il sorriso non le manca. Nemmeno quando il referto medico evidenzia che il suo pollice è nuovamente fratturato. Questa volta per Daniela Merighetti si tratta di una microfrattura post traumatica della seconda falange e fortunatamente non è necessaria una nuova operazione bensì una semplice immobilizzazione. Ma questa storia è curiosa, perché con un pollice rotto Dada ha vinto la discesa libera a Cortina d’Ampezzo e conquistato la medaglia di bronzo nel SuperG di Bansko.

Sorride l’azzurra bresciana: “È curiosa questa vicenda: ieri, al mio rientro in Italia, ho avuto conferma del fatto che il mio pollice operato lo scorso 15 gennaio ha subìto una micro frattura – racconta Dada -. A Cortina un’amica mi aveva detto: Ti devi rompere nuovamente il pollice per tornare sul podio; ti porta bene!”. E in effetti così è stato.

A Sochi Dada ha picchiato il dito sulla neve in una caduta durante la seconda prova cronometrata. “Il tutore che indossavo non arrivava a coprire il dito fino in fondo; al termine della prova il mio pollice era gonfio, temevo si fosse rotto nuovamente”. Dal giorno dopo però Dada non ci ha più pensato, ha stretto i denti per poter partecipare al Parallelo di Mosca e al weekend di Bansko, durante il quale è salita sul podio in SuperG.

Oggi il referto medico parla di microfrattura post traumatica della seconda falange. È stato quindi eseguito un bendaggio funzionale al fine di favorire il recupero dell’articolarità dell’articolazione metacarpo-falangea operata dopo Cortina in seguito alla frattura rimediata a Bad Kleinkirchheim.

“Oggi ho detto alla mia amica che non ho più intenzione di rompermi nuovamente il dito” scherza Dada, salita domenica sul podio di Bansko a soli 7 centesimi dalla vincitrice Lindsey Vonn.

Ma che questo dito rotto porti davvero fortuna?

close
La newsletter di BsNews prevede l'invio di notizie su Brescia e provincia, sulle attività del sito e sui partner. Manteniamo i tuoi dati privati e li condividiamo solo con terze parti necessarie per l'erogazione dei servizi. Per maggiori informazioni, consulta la nostra Privacy Policy, che trovi in fondo alla home page.

Comments

comments

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome