Turismo sostenibile, anche Monte Isola tra le cinque mete selezionate dalla Commissione europea

0

C’è anche la bresciana Monte Isola tra le cinque le mete selezionate dalla Commissione Europea in Italia per il Premio Eden. Uno strumento che vuole “promuovere un turismo attento a valorizzare le bellezze locali”, mostrando “ciò che l’ ha da offrire, mete uniche che fino ad ora sono rimaste relativamente inesplorate”. Montisola fu premiata nel 2010, dopo Specchia in di Lecce (2007), Corinaldo in provincia di Ancona (2008), Penisola del Sinis a Oristano (2009)e prima di Montevecchio di Guspini, nella Provincia del Medio Campidano (2011). Il Comune bresciano è stato premiato per l’approccio innovativo nei confronti del turismo acquatico. “Monte Isola – si legge in una nota – sorge in mezzo al blu del lago d’Iseo, e dona al lago un aspetto imponente e quasi misticamente drammatico in tutte le stagioni. I borghi e le frazioni di Monte Isola sono collegati fra loro mediante i mini bus del servizio di trasporto pubblico comunale e sono visitabili a piedi o in bicicletta, lungo i costieri mozzafiato, o attraverso gite in battello tra le isole. Ricca di uliveti, vigneti e castagneti, è una meta davvero romantica per apprezzare la vera Italia”. Dall’ultima indagine emerge che “soltanto nello scorso anno, il 74% degli Italiani ha scelto di trascorrere le nel proprio Paese, a fronte di una media del 51% a livello europeo.1 Più degli Italiani a scegliere mete nazionali sono stati i Turchi (88%), i Croati (86%), i Bulgari (82%) e i Portoghesi (76%)”.

close
La newsletter di BsNews prevede l'invio di notizie su Brescia e provincia, sulle attività del sito e sui partner. Manteniamo i tuoi dati privati e li condividiamo solo con terze parti necessarie per l'erogazione dei servizi. Per maggiori informazioni, consulta la nostra Privacy Policy, che trovi in fondo alla home page.

Comments

comments

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome