Sbattuta a terra e minacciata con un coltello nonostante il “pancione”

0

Non hanno esitato a spintonarla, farla cadere a terra e minacciarla con un coltello. Nemmeno dopo essersi accorti del suo evidente stato di gravidanza.  E’ successo giovedì pomeriggio nell’abitazione di una trentenne di Pavone Mella. La donna non ha riportato conseguenze, e per fortuna nemmeno il bambino che porta in grembo. I due ladruncoli sono riusciti ad entrare in casa dalla finestra del bagno e una volta dentro si sono impossessati di due orologi e una collanina d’oro per poi scappare con il mesto bottino. A quel punto alla donna non è rimasto che avvertire i carabinieri di Prealboino per denunciare l’accaduto.

close
La newsletter di BsNews prevede l'invio di notizie su Brescia e , sulle attività del sito e sui partner. Manteniamo i tuoi dati privati e li condividiamo solo con terze parti necessarie per l'erogazione dei servizi. Per maggiori informazioni, consulta la nostra Privacy Policy, che trovi in fondo alla home page.

Comments

comments

1 COMMENT

  1. Direi che il sintetico commento della rossella non mi è piaciuto affatto. E’ come se dovessi dire che le amanti di uomini sposati e non, non sono delle zoccole ma semplicemente delle donne.

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome