Bassa, pestaggio in pieno stile “Arancia Meccanica” ai danni di un 40enne. Arrestati due ventenni di Ghedi

0

e violenza nella Bassa bresciana. In pieno stile “Arancia Meccanica”. I protagonisti sono due ventenni di Ghedi, assistiti da un gruppo di minorenni di Leno che, per riscuotere 200euro di debito contratto da un 40enne di Leno, lo hanno prima minacciato, poi colpito alle gambe con una mazza da baseball, infine caricato in e condotto al cimitero di Leno dove l’avrebbero spaventato con un’ultima minaccia: “Se non paghi finisci in una fossa”. Solo l’intervento dei carabinieri, avvertiti da una passante che ha assistito al pestaggio, è riuscito a bloccare la violenza della bad gang. Secondo la prima ricostruzione dei fatti, il 40enne avrebbe contratto un debito di 200euro con un 17enne residente a Leno per l’acquisto di cocaina, ma anche quest’ultimo era a sua volta debitore della gang di ventenni di Ghedi. Da lì, il pestaggio e le minacce di morte. I ventenni sono stati arrestati per con l’accusa di rapina, estorsioni e lesioni e ora si trovano ai domiciliari. Ancora incerto, invece, il futuro del 17enne di Leno che avrebbe preso parte alla catena dello spaccio.

close
La newsletter di BsNews prevede l'invio di notizie su Brescia e , sulle attività del sito e sui partner. Manteniamo i tuoi dati privati e li condividiamo solo con terze parti necessarie per l'erogazione dei servizi. Per maggiori informazioni, consulta la nostra Privacy Policy, che trovi in fondo alla home page.

Comments

comments

1 COMMENT

  1. COME MI FANNO INCAZZARE STE NOTIZIE DI M…… MA I GENITORI SE NE STANNO A CASA TRANQUILLI LA SERA?????? 17 ANNI AI LAVORI FORZATI VANNO MESSI !!!!

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome