Broletto, avanza l’ipotesi del rimpasto di giunta. Nel nome dei maroniani

0

(a.t.) Aria di rimpasto, in Broletto, dopo la tornata amministrativa dello scorso week end. Secondo le indiscrezioni raccolte da Bsnews.it, infatti, Molgora potrebbe essere presto costretto a rivedere la squadra di governo. Un passaggio che troverebbe giustificazione soprattutto nelle questioni interne al Carroccio, oltre che nell’esigenza di sostituire l’ex assessore Alessandro Sala dopo le dimissioni. Durante una trasmissione di Rtb il vicesindaco Rolfi aveva definito i cambiamenti nella squadra di governo “non consequenziali” rispetto alle vicende leghiste, ma non aveva comunque escluso l’ipotesi di un “normale rimpasto di metà mandato”. Un percorso che potrebbe prendere il via a breve. Nella Lega, soprattutto nel cosiddetto fronte maroniano, è infatti forte la richiesta di riequilibrare gli assetti di giunta, che oggi sarebbero troppo favorevoli ai cosiddetti cerchisti (a questo fronte sarebbero ascrivibili – oltre a Molgora – gli assessori Dotti, Razzi e Prandelli). D’altra parte il Pdl deve da tempo indicare il successore di Sala: l’ex vicepresidente del Consiglio regionale , prima delle vicende giudiziarie che l’hanno travolto, aveva fatto il nome di Ermano Pasini, ma anche in quel caso era stata la Lega (di sponda con alcuni settori del Popolo della libertà) a congelare la nomina (tra i nomi erano spuntati anche quelli di Emanuel Piona e del “tecnico” Antonio Galli). Ora in Provincia potrebbe essere arrivato il momento della verità. E il Carroccio vorrebbe approfittarne per risolvere alcuni problemi interni, oltre che la questione dei rapporti di forza con un alleato notevolmente indebolito dalle ultime votazioni.

Comments

comments

1 COMMENT

  1. Un rimapsto esclusivamente leghista per sfornare in Provincia le stesse pagnotte, anzi sempre meno pagnotte e sempre più bruciacchiate, visti i tempi..

  2. I conti tornano….dopo essersi regolati in Regione,e trovando il capo espiatorio in Bossi Jr.,fati fuori in Val Camonica, ecco mettere a posto la Provincia …scusate ecco mettersi a posto i POSTI in provincia . Che dimostrazione di democrazia….e via agli AUMENTI DELLE TARIFFE …arriveranno anche qui le elezioni per spazzare via questa genia di fannulloni

  3. "un alleato notevolmente indebolito dalle ultime votazioni"????? Ma scherzano? Perchè, la Lega cosa ha fatto, il boom? M a chi ha scritto l’articolo? Ahahajahahah…

  4. dopo la disfatta in valcamonica, l’unico che dovrebbe lasciare e’ l’assessore della valle..a parte che far installare autovelox per far cassa alla provincia, nn vedo l’utilita’ del suo ruolo.parole ,parole parole..grillo for ever!!!

  5. premiare piona dopo la debacle del pdl a desenzano è l’ennesimo schiaffo alla meritocrazia.
    consi gliere comunale, consigliere provinciale, coordinatore regionale giovani.. 90voti e un partito allo sfascio. che schifo!

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome