La Lega di Breno: l’amministrazione deve investire di più sulla sicurezza

0
Il simbolo della Lega Nord, foto presa da Wikipedia
Il simbolo della Lega Nord, foto presa da Wikipedia

L’amministrazione deve investire di più sulla sicurezza, come il Carroccio va inutilmente chiedendo da tempo. A dirlo è una nota del segretario della Lega Nord di Breno Luca Salvetti in seguito agli episodi di reati e disagi consumati nella zona della stazione ferroviaria del paese.

ECCO IL TESTO DEL COMUNICATO

In riferimento alle notizie riportate da alcuni organi d’informazione relativamente al problema immigrazione in quel dei Breno ed in particolare alla situazione venutasi a creare nei pressi della stazione ferroviaria, ritengo opportuno ricordare che già a settembre del 2010 la Lega Nord di Breno denunciò all’Amministrazione Comunale, alle forze dell’ ordine e alle ferrovie, lo stato di degrado in cui versava il parcheggio in questione, con odore di urina, materassi ed escrementi tutti in bella vista.

Con l’allora commissario di Sezione Enzo Antonini abbiamo provveduto, a nostre spese, alla pulizia di tutta l’area, rendendola decorosa e soprattutto salubre tanto da poter essere utilizzare per la Festa della Lega Nord che la nostra Sezione ha organizzato nei giorni successivi. A seguito della nostra segnalazione le Ferrovie Nord hanno installato una rete per impedire l’ingresso nella parte posteriore del parcheggio.

In tempi più recenti abbiamo nuovamente portato all’attenzione dell’amministrazione – prima con un volantino e poi con una conferenza stampa ripresa dai principali organi d’informazione locale – il grave problema dell’immigrazione incontrollata in quel di Breno, denunciano nuovamente le numerose aggressioni messe in atto dai venditori abusivi e lo stato di degrado in cui versano alcune zone del nostro Comune

Denuncia che però fece andare su tutte le furie il sindaco Farisoglio che, invece di intervenire per risolvere il problema, preferì andare in televisione e ribadire che “il problema non esiste” che le nostre sono solo polemiche che arrecano danno ai commercianti Brenesi, polemiche alimentate al scopo di creare falsi allarmismi.

Non più tardi di un mese fa la abbiamo nuovamente distribuito un volantino (anche in questo caso ripreso dai giornali e dalle tv locali) dove spronava il sindaco a prendere decisioni in merito.

Da oltre 2 anni quindi la Lega Nord continua inascoltata ad evidenziare il grave, gravissimo problema dell’immigrazione incontrollata a Breno, problema che negli ultimi mesi si sta estendendo anche alle frazioni, minandone la quiete ed il decoro.

Pertanto chiediamo NUOVAMENTE al Sindaco di assumersi una volta per tutte le proprie responsabilità e prendere finalmente una decisione in merito al perdurare di questa gravissima situazione.

Lo invitiamo quindi ad usare meglio i soldi tolti ai Brenesi con i suoi vessatori accertamenti Ici e, invece di aumentare ulteriormente i costi della macchina comunale (il recente bilancio approvato da Farisoglio e C. ha visto aumentare del 10% – circa 400 mila euro – la spesa corrente) gli suggeriamo di usare meglio le risorse, incrementando i controlli ed impegnandosi a garantire la sicurezza di Breno e i Brenesi, perché, se se lo fosse dimenticato, il primo responsabile della sicurezza di Breno e dei Brenesi è proprio lui!

Luca Salvetti

Segretario Sezione Lega Nord – Breno

 

close
La newsletter di BsNews prevede l'invio di notizie su Brescia e provincia, sulle attività del sito e sui partner. Manteniamo i tuoi dati privati e li condividiamo solo con terze parti necessarie per l'erogazione dei servizi. Per maggiori informazioni, consulta la nostra Privacy Policy, che trovi in fondo alla home page.

1 COMMENT

  1. MA NON è UN REATO LE SCRITTE CHE CI SONO SULLA SUPERSTRADA DI DARFO (CHIEDETE CHI è STATO AL CARO SALVE )
    ADDIRITTURA CONTRO GLI ESPONENTI DEL PARTO
    OPSS ALLORA SONO UN REATO E PUò ESSERE ANCHE UN ESPULSIONE

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome