Operazione internazionale: sgominata banda che gestiva traffici illeciti di liquori. Arrestato un bresciano

0

(a.c.) Tutto è partito da Napoli, ma l’operazione, denominata "Wine black", si è estesa in tutta Europa. La Guardia di Finanza napoletana ieri ha eseguito venti ordinanze cautelari per impedire che gli indagati possano inquinare le prove o fuggire. Tra le persone fermate sono sei quelle trattenute in carcere, tra cui il 38enne bresciano Giuliano Scalvi.

L’organizzazione criminale sgominata (sei le aziende sequestrate) era dedita al commercio internazionale di vino e liquore. I reati contestati dalle Fiamme Gialle partenopee vanno da truffa a falso, passando per riciclaggio ed evasione fiscale. Gli alcolici venivano venduti in Inghilterra, Francia, Belgio, Germania, Polonia e Slovenia, oltre che in tutta Italia.  

close
La newsletter di BsNews prevede l'invio di notizie su Brescia e provincia, sulle attività del sito e sui partner. Manteniamo i tuoi dati privati e li condividiamo solo con terze parti necessarie per l'erogazione dei servizi. Per maggiori informazioni, consulta la nostra Privacy Policy, che trovi in fondo alla home page.

Comments

comments

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome