Discarica d’amianto di via Brocchi, la Procura dispone il sequestro

0

Colpo di scena per la discarica di amianto di via Brocchi. La Procura di Brescia, infatti, ha disposto il sequestro dell’impianto, come chiesto da diversi comitati ambientalisti, perché sarebbero state accertate modalità di smaltimento non conformi alll’Autorizzazione integrata ambientale (Aia) rilasciata dalla Regione. Il provvedimento è stato eseguito da Forestale e Arpa. La magistratura, dunque, ha accolto le obiezioni dei comitati, che da due settimane stavano presidiando la discarica.

close
La newsletter di BsNews prevede l'invio di notizie su Brescia e provincia, sulle attività del sito e sui partner. Manteniamo i tuoi dati privati e li condividiamo solo con terze parti necessarie per l'erogazione dei servizi. Per maggiori informazioni, consulta la nostra Privacy Policy, che trovi in fondo alla home page.

1 COMMENT

  1. Speriamo che vengano accertati i fatti in tempi brevi e che, se fossero provate delle irregolarità, chi si permette di farsi beffa della salute dei concittadini venga inchiodato alle proprie responsabilità (amministratori privati e pubblici). Non dimentichiamo che se non fosse stato per il Comitato tutto sarebbe passato in sordina come sempre. Un personale ringraziamento ai concittadini che si sono mobilitati.

  2. Chi non partecipa alla lotta è un gran…così recitava uno slogan molto datato nel tempo che fu. E’ proprio vero che la storia si ripete. Grazia alle mobilitazioni dei cittadini il diritto alla tutela della salute, come in questo caso, è garantito. Grazie, grazie, grazie al Comitato antinocività di Brescia.

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome