Concentrazioni anomale di Pcb nelle rogge di Fenili Belasi: i veleni da Brescia si sono spostati

0

(a.c.) L’acqua, si sa, va verso il basso. Con l’acqua però vanno verso il basso anche i veleni, come ad esempio il Pcb della Caffaro di Brescia, arrivato nelle rogge di Fenili Belasi, frazione di Capriano del Colle, il paese del Montenetto e del celebre vino rosso Clinto.

Gli ultimi rilevamenti effettuati dall’Asl nel letto di un canale irrigua hanno fatto registrare concentrazioni di policlorobifenili superiori ai limiti consentiti per legge. E così il sindaco Claudio Lamberti si affretta ad approvare norme del tutto simili a quelle in vigore a Brescia, nei quartieri intereessati dal disastro-Caffaro, a partire ovviamente dal divieto di irrigazione dei terreni, anche per la prossima estate. 

La notizia è quantomeno preoccupante, non solo per il comune di capriano ma anche per quelli situati più a sud. Per questo si attendono con una certa ansia le dichiarazioni dell’Arpa, che sta lavorando alla questione e quanto prima fornirà una risposta alla cittadinanza. 

close
La newsletter di BsNews prevede l'invio di notizie su Brescia e provincia, sulle attività del sito e sui partner. Manteniamo i tuoi dati privati e li condividiamo solo con terze parti necessarie per l'erogazione dei servizi. Per maggiori informazioni, consulta la nostra Privacy Policy, che trovi in fondo alla home page.

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome