Elezioni, Fenaroli raccoglie 3mila euro a cena

0

Centodiciotto partecipanti, per un guadagno complessivo di circa 3mila euro. E’ questo il bilancio della cena che “Al lavoro con Brescia” ha organizzato a Ome, alla Casa del popolo, il 6 ottobre. La spesa è stata di 989, le entrate di 3.933 euro. “Cogliamo l’occasione”, scrive il comitato di Marco Fenaroli, “per ricordare a tutti che notevoli sono le risorse economiche necessarie a dispiegare il contatto con i cittadini, ci permettiamo di auspicare che dai sostenitori di Marco non manchino nuove generosità. Il codice iban del cc intestato, presso , al ‘Comitato elettorale per Marco Fenaroli sindaco’ è: IT 13 B 05018 11200 000000144794”.

Clicca per votare questo post
[Total: 0 Average: 0]

Comments

comments

1 COMMENT

  1. Per quale motivo bisognerebbe finanziare un candidato che i sondaggi danno sotto il 5%, praticamente la metà dei voti della lista Castelletti? Fenaroli arriverà 4^ ed è già molto …

  2. Al lavoro con Brescia? Magnare e bere è un lavoro per l’ex sindacalista e sodali? Ah, già, in una vita intera un paio di anni in banca, poi al lavoro….

  3. Un candidato lo si sostiene – anche partecipando ad una cena autogestita – perché lo si ritiene (al 100% nel mio caso) rappresentativo della propria visione politica, e magari perché onesto fino al midollo. Marco Fenaroli (ma non è il solo) ha dato e continua a dare, senza profitto economico, le proprie energie intellettuali e fisiche – lavoro vero – in nome di ideali. Ma è certo difficile capirlo/crederlo per i cinici e i colmi di preconcetto malanimo.
    Le campagne elettorali si fanno per chiedere consenso presentando, in trasparenza innanzi ai concittadini, sè e i propri impegni programmatici. I risultati si vedranno solo a confronto elettorale concluso. O i sondaggi (perlopiù fasulli) devono stabilire chi ha titolo di partecipare al confronto elettorale?
    E se infine Cruiff avesse motivo di gioire?

  4. ahahah Fenaroli ha cosi tanta premura di farci avere le cifre spaccate al centesimo ….signori si tratta di 3000 euro , non e’ che magari ha anche la premura di pubblicare quello della CGIL ? Si lo sappiamo che per legge non hanno l’obbligo di redigere un qualsiasi bilancio ma cosi solo per parcondicio.

  5. Sondaggi tutt’altro che fasulli, quelli di chi conta e fa i conti, danno oggi il Movimento 5 Stelle tra il 10% ed il 12% a Brescia. E questi non fanno alleanze nè prima nè dopo, cioè in vista del ballottaggio, per il quale magari non daranno nememno indicazioni di voto al proprio elettorato. Gatta da pelare…

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome