Omicidio di Gussago, martedì l’interrogatorio per capire movente ed eventuale premeditazione

0

E’ stata fissato per domani mattina, martedì 12 marzo, l’interrogatorio ad Angela Toni, 35 anni, la giovane che nella notte tra sabato e domenica ha freddato con due clpi di pistola alla testa la compagna e convivente Marilena Ciofalo, di un anno più giovane. La donna ha trascorso la notte in una cella del carcere di Verziano e domani sarà chiamata a ricostruire quanto accaduto nell’appartamento di via Donatori di Sangue a Gussago. Il suo legale, l’avvocato Fausto pelizzari, l’ha incontrata questa mattina in carcere: “E’ molto affaticata e sotto shock”. La dinamica dell’omicidio appare piuttosto chiara, ora gli inquirenti dovranno stabilire il movente, anche se sembrerebbe riguardare dinamiche di coppia legate alla gelosia dell’assassina nei confronti della vittima. Ma non è tutto. C’è anche da chiarire se ci sia stata premeditazione o meno. L’assassina, infatti, pur detenendo regolarmente la Beretta 7.65 dalla quale sono partiti i due colpi mortali, aveva acquistato la pistola solo cinque giorni prima, il 5 marzo, il ché potrebbe peggiorere ulteriormente la sua già critica situazione giudiziaria.

close
La newsletter di BsNews prevede l'invio di notizie su Brescia e provincia, sulle attività del sito e sui partner. Manteniamo i tuoi dati privati e li condividiamo solo con terze parti necessarie per l'erogazione dei servizi. Per maggiori informazioni, consulta la nostra Privacy Policy, che trovi in fondo alla home page.

Comments

comments

1 COMMENT

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome