Si finge agente speciale, ma viene beccato. Ennesimo exploit di un mitomane di Rovato

0

Si fingeva agente con tanto di paletta e sirena lampeggiante. Ma alla fine i carabinieri lo hanno fermato. Si tratta di R.P., 35 anni di Rovato con alle spalle decine di denunce. A bordo della sua Golf, anche una radio «scanner» sintonizzata sulle frequenze delle forze dell’ordine. Un evento non nuovo per il 35enne che già l’estate scorsa, in autostrada, aveva fermato un’auto chiedendo patente e libretto di circolazione. Ma anche lì non era stato fortunato, visto che alla guida c’era un poliziotto. Re delle truffe  R.P. ha collezionato denunce sia in Italia che all’estero, nella vendita di finti prodotti dietetici porta a porta, all’web dove vendeva ma non spediva nulla. Come ha raccontato il capitano Egidio Lardo del comando carabinieri Chiari, tra le migliori performance il fingersi il braccio destro di un famoso parlamentare o di essere collegato alla malavita organizzata. Un mitomane che ha fatto della sua fantasia la sua ragione di vita. 

close
La newsletter di BsNews prevede l'invio di notizie su Brescia e provincia, sulle attività del sito e sui partner. Manteniamo i tuoi dati privati e li condividiamo solo con terze parti necessarie per l'erogazione dei servizi. Per maggiori informazioni, consulta la nostra Privacy Policy, che trovi in fondo alla home page.

Comments

comments

1 COMMENT

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome