Cani ‘imbottiti’ di cocaina da latinos e poi uccisi per recuperarla. Sequestri anche nel bresciano

0

Per far passare la cocaina proveniente dalla Colombia la facevano mangiare ai cani di grossa taglia che una volta giunti in Italia venivano uccisi, così che la merce potesse essere recuperata. Gli agenti del Commissariato Mecenate di Milano, stanno eseguendo 75 ordinanze di custodia cautelare in carcere a carico di 57 maggiorenni e 18 minorenni, quasi tutti Latinos e indiziati di associazione per delinquere finalizzata alla commissione di reati contro la persona, il patrimonio, traffico di stupefacenti e detenzione di armi. Numerose perquisizioni domiciliari sono state eseguite anche nella provincia di Brescia, oltre che a  Milano, Bergamo, Lodi, Pavia, Piacenza, Novara, Roma e Varese e sono state denunciate altre 112 persone, rispettivamente 98 maggiorenni e 14 minori. 

close
La newsletter di BsNews prevede l'invio di notizie su Brescia e provincia, sulle attività del sito e sui partner. Manteniamo i tuoi dati privati e li condividiamo solo con terze parti necessarie per l'erogazione dei servizi. Per maggiori informazioni, consulta la nostra Privacy Policy, che trovi in fondo alla home page.

Comments

comments

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome