Le acque del Seriola si tingono di bianco latte. CivicaMente: “Chi è il responsabile?”

0

Venerdì, intorno alle 14.15, nel comune di Ospitaletto, l’acqua della roggia che, staccatasi dalla Seriola Nuova, costeggia via Martiri della Libertà e la pista ciclabile che porta alla stazione ferroviaria si presentava agli occhi dei passanti di colore biancastro, quasi lattiginoso. Lungi dal pensare di essere nella Terra promessa indicata a Mosé, gli attivisti di CivicaMente – cittadini di Ospitaletto chiedono al sindaco, all’assessore e agli Uffici comunali competenti di accertare natura e causa del "fenomeno". “Se una massa enorme di rifiuti illegalmente stoccati all’interno della Stefana oggetto di sequestro da parte dei Carabinieri del NOE non è motivo di urgenti interrogazioni e di pronte risposte, i cittadini di Ospitaletto hanno il diritto di sapere CHI sia all’origine di sversamenti così consistenti e preoccupanti? – si legge in una nota del movimento – Non è la prima volta che sversamenti biancastri compaiono nelle acque della Seriola e, ora che la loro consistenza appare così evidente, è dovere dell’Amministrazione comunale individuare a monte del tratto coinvolto la fonte, quasi certamente industriale, responsabile dell’ennesimo sfregio al nostro territorio, un vero e proprio attentato alla salute pubblica. 

close
La newsletter di BsNews prevede l'invio di notizie su Brescia e provincia, sulle attività del sito e sui partner. Manteniamo i tuoi dati privati e li condividiamo solo con terze parti necessarie per l'erogazione dei servizi. Per maggiori informazioni, consulta la nostra Privacy Policy, che trovi in fondo alla home page.

Comments

comments

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome