La Scuola Comics presenta “Moçambique Blues”: appuntamento al Libraccio il 21 aprile

0

Domenica 21 aprile alle ore 17.00 Riccardo Borsoni e Beppe Baiguera presentano MOCAMBIQUE BLUES della Kawama editoriale al Libraccio di Brescia in corso Magenta 27d: un’opera fatta in casa dalla Scuola Internazionale di Comics di via Cavour. I tre disegnatori (Silvia Cucchi, Melissa Spandri e Vittorio Santi) sono studenti della scuola, supervisore è il loro insegnante Giuseppe Beppe Baiguera e ideatore (e sceneggiatore) del progetto è Riccardo Borsoni, che della sede bresciana della scuola è il direttore. "Nel 2008 ho trascorso diverso tempo a Maputo – spiega – e in quell’occasione ho cominciato a scrivere il soggetto che poi sarebbe diventato Moçambique Blues".

La storia è ambientata dopo la seconda guerra mondiale, nel periodo della decolonizzazione. I gruppi indipendentisti del Mozambico si coalizzarono nel movimento armato FRELIMO (Fronte di Liberazione del Mozambico), che dopo dieci annidi guerriglia con il potere coloniale portò il paese all’indipendenza nel 1975. Sotto la presidenza di Samora Machel, leader del FRELIMO, il paese si allineò politicamente all’Unione Sovietica, dando luogo a un’economia socialista e appoggiando politicamente gli altri movimenti indipendentisti dell’area, come l’African National Congress sudafricano. La collocazione politica del Mozambico costò al paese l’ostilità dei governi bianchi di Sudafrica e Rhodesia e persino degli Stati Uniti. Questi paesi furono fra i principali finanziatori del RENAMO, un movimento armato anti-comunista che negli anni ottanta trascinò il Mozambico in una guerra civile che ebbe conseguenze umane ed economiche disastrose. Nel 1992 FRELIMO e RENAMO firmarono gli accordi di pace di Roma, definendo congiuntamente una nuova costituzione di stampo democratico.

Comments

comments

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome