Un’enorme chiazza d’olio galleggia sul Sebino

0

Tre chilometri e mezzo di lunghezza per duecento metri di larghezza. Tanto sarebbe grande l’enorme chiazza d’olio che galleggia, probabilmente da sabato, sulle acque del Sebino.

A denunciare il fatto è il circolo di Legambiente Basso Sebino, che già un mese e mezzo fa aveva duramente preso posizione per via di un’analogo (ma più contenuto) episodio (leggi qui la notizia). Ora la chiazza oleosa sul Sebino è davvero grande, e Legambiente punta il dito contro presunti versamenti illeciti di rifiuti industriali degli scariche fognari, e degli scarichi fognari non trattati, all’altezza del comune di Pisogne, dove è in funzione da poco un nuovo sistema di trattamento delle fogne. Il sindaco di Pisogne, Oscar Panigada, però rigetta le accuse e afferma che non sono stati rilevati malfunzionamenti.

Legambiente parla del più grande episodio di inquinamento del Sebino degli ultimi, e sarebbe pronta a far scattare la denuncia.
(a.c.) 

close
La newsletter di BsNews prevede l'invio di notizie su Brescia e provincia, sulle attività del sito e sui partner. Manteniamo i tuoi dati privati e li condividiamo solo con terze parti necessarie per l'erogazione dei servizi. Per maggiori informazioni, consulta la nostra Privacy Policy, che trovi in fondo alla home page.

Comments

comments

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome