Cividino, donna picchiata e ferita al nono mese di gravidanza dal marito tunisino

0

Prima picchiata e poi ferita con un coltello: sarebbe stato il marito di origine tunisina a far finire una donna bergamasca al nono mese di gravidanza in ospedale. Tutto  è successo ieri, lunedì 3 giugno, a Cividino di Castelli Calepio, comune bergamasco sul confine con Palazzolo sull’Oglio. Alle grida dela donna, scrive il Giornale di Brescia, i vicini hanno chiamato l’ambulanza che l’ha condotta all’ospedale di Seriate. Nel frattempo il marito si fuggito in bicicletta, ma è stato rintracciato e arrestato dai carabinieri. Deve rispondere di tentato omicidio. Fortunamtamente le condizioni della 42enne non sono gravi e non ci sarebbero conseguenze per la gravidanza.

close
La newsletter di BsNews prevede l'invio di notizie su Brescia e provincia, sulle attività del sito e sui partner. Manteniamo i tuoi dati privati e li condividiamo solo con terze parti necessarie per l'erogazione dei servizi. Per maggiori informazioni, consulta la nostra Privacy Policy, che trovi in fondo alla home page.

Comments

comments

1 COMMENT

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome