Manifesti Lega, De Martin (Pd): “Rolfi è un estremista che giustifica l’abusivismo”

7

Continua la polemica per i manifesti appesi dalla Lega. Dopo la risposta di Del Bono arriva a dare manforte anche il segretario cittadino Giorgio De Martin, accusando Rolfi. "Rolfi è un estremista che invece di condannare l’illegalità delle affissioni abusive, le giustifica e le difende. Quello che è ancora più grave è che fino a pochi giorni fa Rolfi copriva la carica di assessore alla sicurezza e sovrintendendo quindi il rispetto delle regole. Come segretario provinciale della Lega, partito che si conferma estremista e illegale, si assume la responsabilità di essere colui che ha dato l’indicazione di affiggere questi manifesti,  sostenuto forse dal fatto che il nuovo assessore alla sicurezza Bianchini è un uomo della Lega. Condanniamo pertanto duramente le dichiarazioni di Rolfi e  chiediamo le dimissioni dell’assessore Bianchini, che non è in grado o non vuole garantire neppure la corretta gestione degli spazi elettorali".

close
La newsletter di BsNews prevede l'invio di notizie su Brescia e provincia, sulle attività del sito e sui partner. Manteniamo i tuoi dati privati e li condividiamo solo con terze parti necessarie per l'erogazione dei servizi. Per maggiori informazioni, consulta la nostra Privacy Policy, che trovi in fondo alla home page.

Comments

comments

7 Commenti

  1. Giorgino la notte devi fare le ninne nanne belle invece di sognare Rolfi, altrimenti poi fa queste brutte figure…ragazzaccio ….i tuoi giovani democratici in giro a strappare i manifesti della lega invece vanno bene vero=

  2. @@demartin. Non è che staccavano i manifesti della lega correttamente affissi, ma forse toglievano i manifesti della lega illegalmente affissi. Arrivederci, tante belle cose!

  3. li hanno strappati tutti non quelli abusivi e basta, vada a vedere le bacheche elettorali…la verità è che quei manifesti vi danno fastidio perchè sono uno spaccato realistico della Città di quando governavate voi.Ipocriti!!

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome