Campionato Tricolore, Fezzardi alla guida

0

Cinque regate concluse tra i venti del Garda, lo spazio della West Coast, riva di Lombardia, tra le località di Bogliaco e Gargnano. Il Campionato Tricolole 2013 del monotipo Dolphin 81 ha proposto, finalmente, uno scenario estivo. La classifica provvisoria con 5 prove, uno scarto, vede in testa il nonnetto di Desenzano, Bruno Fezzardi alla barra di “30 Nodi”. L’ex campione mondiale e d’Europa con le classi Orc dell’offshore marino, ex tricolore con una infinità di categorie, soprattutto Campione d’Europa con la deriva Strale, il più bel disegno di Ettore Santarelli, il progettista anche del Dolphin 81, viaggia con 7 punti, mentre il secondo in classifica, l’altro desenazenese Giovanni Pizzati alla barra di”Baraimbo 2” ne vanta 12; “Insolente” di Giovanni Perani è terzo con 15 punti. Seguono “Flipper” condotto da Nicola Borzani, il presidente della Fraglia vela di Desenzano e “Gatò” condotto dal suo stesso armatore, l’altro velista gardesano plurititolato, Oscar Tonoli. In 6° posizione c’è “Fantastica” affidata in questa occasione a Mattia Pagani, il timoniere che detiene questo titolo tricolore. Il programma di oggi ha visto correre due prove nel “Peler” mattutino e una nella brezza dell’”Ora”. Le affermazioni sono andate ad “Insolente”, a “Baraimbo 2”, al “Twister” di Mattia Polettini. Domani, domenica, si chiude questo combattutissimo Campionato Nazionale di quel Dolphin 81 che per gli esperti internazionali è il più bel Monotipo “Made in Italy”. La manifestazione è organizzata dal Circolo Vela Gargnano ed è supportata dalla Banca Bcc del Garda.

close
La newsletter di BsNews prevede l'invio di notizie su Brescia e provincia, sulle attività del sito e sui partner. Manteniamo i tuoi dati privati e li condividiamo solo con terze parti necessarie per l'erogazione dei servizi. Per maggiori informazioni, consulta la nostra Privacy Policy, che trovi in fondo alla home page.

Comments

comments

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome