Farmaci illeciti ai maiali: indagati anche due allevatori bresciani

0

Sono 65 gli allevatori indagati, di cui due bresciani, per aver somministrato ai maiali farmaci illeciti per gonfiarne le carni. La truffa è stata scoperta dal corpo forestale mantovano, che ha sgominato una vera e propria  associazione a delinquere dedita alla distribuzione e alla vendita di farmaci veterinari da somministrare "in nero" agli animali ed in assenza di controlli medico-veterinari . In tutta Italia, scrive il Corsera sono state sequestrate oltre 17.100 confezioni di farmaci per un valore complessivo di 2,5 milioni di euro, sono state effettuate 101 perquisizioni e controllati 26 siti (14 in Lombardia, 7 in Veneto, 3 in Piemonte 2 in Emilia Romagna). Tra gli indagati: grossisti di farmaci veterinari, veterinari, allevatori, farmacisti e commercianti non abilitati alla vendita di medicinali. I reati contestati: associazione a delinquere, commercio e somministrazione di medicinali guasti, adulterazione o contraffazione di sostanze alimentari, esercizio abusivo della professione medico-veterinaria e di farmacista, ricettazione, falsità in registri e notificazioni, violazione della normativa finanziaria e tributaria, ed infine maltrattamento di animali. 

close
La newsletter di BsNews prevede l'invio di notizie su Brescia e provincia, sulle attività del sito e sui partner. Manteniamo i tuoi dati privati e li condividiamo solo con terze parti necessarie per l'erogazione dei servizi. Per maggiori informazioni, consulta la nostra Privacy Policy, che trovi in fondo alla home page.

Comments

comments

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome