Caffaro, un danno da oltre 1 miliardo e mezzo di euro

0

Un miliardo e 533 milioni: questo "vale" il danno ambientale creato dalla Caffaro a Brescia. 7 chilometri quadrati di città (campi, orti, parchi pubblici) e 21 chilometri quadrati di falde sotterranee, che continuano a trasportare nella Bassa quegli oli cancerogeni.  Come scrive il Corsera questa è la cifra ufficiale calcolata dall’Ispra (istituto superiore per la protezione e la ricerca ambientale) nel 2009 e riportata dal ministro dell’Ambiente Andrea Orlando in risposta ad un’interrogazione che chiedeva l’inserimento dei comuni di Capriano del Colle, Castel Mella, Flero e Poncarale nel sito di interesse nazionale Caffaro. Quel miliardo e mezzo di euro (lo 0,1 percento del Pil italiano) sono i soldi che lo Stato ha chiesto ai responsabili dell’inquinamento (Snia e Caffaro srl) a titolo di rimborso. Ma la società è in liquidazione e sarà il ministero dell’Ambiente quindi che dovrà sobbarcarsi i costi suppletivi. 

close
La newsletter di BsNews prevede l'invio di notizie su Brescia e provincia, sulle attività del sito e sui partner. Manteniamo i tuoi dati privati e li condividiamo solo con terze parti necessarie per l'erogazione dei servizi. Per maggiori informazioni, consulta la nostra Privacy Policy, che trovi in fondo alla home page.

Comments

comments

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome