Sindacati uniti in manifestazione per chiedere riforme su lavoro e tasse

0

"Non c’è più tempo per aspettare". Questo lo slogan della manifestazione unitaria che Spi-Cgil, Fnp-Cisl, Uilp-Uil della Lombardia terranno martedì 11 giugno dalle 9 a Brescia. L’iniziativa è stata organizzata nell’ambito degli appuntamenti territoriali promossi da Cgil, Cisl, Uil regionali in vista della manifestazione nazionale del 22 giugno a Roma. I pensionati di Cgil, Cisl, Uil Lombardia ritengono urgente che i temi del lavoro, del fisco, della non autosufficienza e delle riforme istituzionali, tornino al centro delle scelte di politica economica e sociale del nostro Paese.  Scrivono nella nota: "In particolare servono provvedimenti per: ridurre le tasse per i lavoratori dipendenti, i pensionati e le imprese che faranno assunzioni; ridurre i costi della politica riordinando e semplificando l’assetto istituzionale e amministrativo; ammodernare e semplificare la pubblica amministrazione, non con i tagli lineari ma con un efficace funzionamento e riorganizzazione, anche allentando il patto di stabilità con gli enti locali; definire una nuova legge quadro per la non autosufficienza sostenuta da un adeguato fondo di finanziamento come diritto a vivere e a essere curati nella dignità; applicare la riforma dell’Imu esonerando solamente i possessori di un’unica abitazione, con un tetto riferito al valore dell’immobile; correggere le iniquità della legge Fornero sulle pensioni; accelerare il confronto con la Regione Lombardia in tema di welfare e sanità". Nel corso della mattinata interverranno: Valeriano Formis, segretario generale Fnp Cisl Lombardia, Nino Baseotto, segretario generale Cgil Lombardia, Romano Bellissima, segretario  generale Uilp Uil.  

close
La newsletter di BsNews prevede l'invio di notizie su Brescia e provincia, sulle attività del sito e sui partner. Manteniamo i tuoi dati privati e li condividiamo solo con terze parti necessarie per l'erogazione dei servizi. Per maggiori informazioni, consulta la nostra Privacy Policy, che trovi in fondo alla home page.

Comments

comments

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome