Capo di Ponte, si difende la maestra accusata di maltrattamenti sui bambini

0

La maestra Antonella C., sotto processo per maltrattamenti su alcuni bambini di terza elementare della scuola di Capo di Ponte, avvenuti nell’anno 2011-2012, e registrati da una telecamera nascosta dai carabinieri nell’aula, si è difesa affiancata dagli avvocati Ennio Buffoli e Luisella Savoldi. Come scrive il Giornale di Brescia, la donna ha confermato i suoi metodi severi, ma ha negato qualsiasi maltrattamento. A testimoniare anche alcune altre insegnanti che hanno confermato i toni di voce spesso alti della maestra, ma di non aver mai sentito di schiaffi, di pianti o di lamentele da parte dei piccoli, versione confermata dal vicepreside. Anche la bidella ha confermato di non aver mai visto la docente schiaffeggiare o picchiare i bambini e sul caso del tritadocumenti – nel quale, secondo la testimonianza di due bambini, la maestra avrebbe infilato i quaderni – sembra non essere vera, perchè quell’apparecchiatura non sarebbe mai stata spostata dalla sala in cui è posizionata e portata in una delle classi. L’udienza è stata aggiornata al prossimo 14 ottobre.

close
La newsletter di BsNews prevede l'invio di notizie su Brescia e provincia, sulle attività del sito e sui partner. Manteniamo i tuoi dati privati e li condividiamo solo con terze parti necessarie per l'erogazione dei servizi. Per maggiori informazioni, consulta la nostra Privacy Policy, che trovi in fondo alla home page.

Comments

comments

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome