26 milioni di investimento e due anni di lavoro, è stato inaugurato il maxi depuratore della Franciacorta

0

30mila metri quadrati di struttura, 18 chilometri di collettori fognari, 8 comuni serviti pari a 60mila residenti, ma con un potenziale da 90mila. E’ stato inaugurato ieri pomeriggio a Rovato, appena due anni dopo la partenza dei lavori, il maxi depuratore che servirà una buona parte della Franciacorta, nei comuni di Rovato, Cazzago San Martino, Coccaglio, Cologne, Erbusco, Passirano, Paderno Franciacorta e Provaglio d’Iseo.

La struttura è costata complessivamente più di 26 milioni di euro, di cui circa 15 a carico di AOB2, società controllata da Cogeme, 7,5 dall’Autorità d’Ambito, 1,5 da Stato e Regione Lombardia e 3 dai comuni che ne usufruiranno.

Opera fondamentale per i comuni interessati, l’iter di realizzazione è partito lontanissimo, addirittura negli anni 90. Fortunatamente la fase finale è durata solo un paio di anni, ora i comuni potranno stare tranquilli per qualche decennio.
(a.c.)

close
La newsletter di BsNews prevede l'invio di notizie su Brescia e provincia, sulle attività del sito e sui partner. Manteniamo i tuoi dati privati e li condividiamo solo con terze parti necessarie per l'erogazione dei servizi. Per maggiori informazioni, consulta la nostra Privacy Policy, che trovi in fondo alla home page.

Comments

comments

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome