La cerimonia davanti all’albero di Kaki del Santa Giulia per ricordare la tragedia di Hiroshima e Nakasaky

0

Il 6 e il 9 agosto 1945 le città di Hiroshima e Nagasaki, in Giappone, furono distrutte da due bombe atomiche con migliaia e migliaia di vittime e con conseguenze che fanno sentire la loro influenza di morte ancora oggi. Tra le piante che sopravvissero ai bombardamenti ci furono un aogiri (albero del parasole) a Hiroshima e un albero di kaki a Nagasaki, i cui discendenti sono stati trapiantati anche nel cortile del Museo di Santa Giulia a Brescia.

In particolare, per ricordare le insensate atrocità causate dalle armi nucleari e sottolineare l’anelito alla vita e alla pace di ogni essere vivente, è nato il progetto dell’Albero del kaki – Rinascita del tempo: come simboli di pace, gli alberelli nati dai semi della vecchia pianta di kaki di Nagasaki sono stati distribuiti in tutto il mondo e nella provincia di Brescia ce ne sono 36.

Anche quest’anno, per fare memoria di quanto avvenuto il 6 e 9 agosto in Giappone, ci si troverà attorno agli alberi di kaki e aogiri a Brescia nel cortile di Santa Giulia (entrata da via Piamarta), martedì 6 agosto dalle 18,30 alle 19,30. Assieme ad alcuni gesti simbolici, come la cerimonia dell’acqua, tradizionale a Hiroshima, ci saranno momenti di silenzio, di lettura, di stacchi musicali e ascolteremo dal sindaco di Brescia l’impegno per un futuro di pace e solidarietà.

Si comunica, inoltre, che – sempre attorno agli alberi del kaki di Nagasaki – venerdì 9 agosto ore 10,30 a Travagliato (BS) ci sarà una commemorazione nel giardino della Casa di riposo Don Colombo (via Rose 1) e domenica 11 agosto ore 21 a Rezzato (BS) nel giardino della Casa di riposo Almici (via Santuario 3) ci sarà lo spettacolo teatrale “Oppie – Storia della bomba”.

close
La newsletter di BsNews prevede l'invio di notizie su Brescia e provincia, sulle attività del sito e sui partner. Manteniamo i tuoi dati privati e li condividiamo solo con terze parti necessarie per l'erogazione dei servizi. Per maggiori informazioni, consulta la nostra Privacy Policy, che trovi in fondo alla home page.

Comments

comments

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome