Compro Oro, la Regione limita la vicinanza dalle sale da gioco

0

"I dati emersi dal ‘Rapporto Italia 2013’ presentato oggi parlano di un aumento vertiginoso e preoccupante del numero di Italiani che si rivolgono alle attività di ‘Compro Oro’. Un fenomeno che procede parallelamente con le sempre più numerose situazioni di disagio e difficoltà economica. Regione Lombardia, per contribuire a fermare questo dilagante fenomeno, ha pensato di vietare la presenza di questi esercizi commerciali nei pressi delle sale gioco".

Lo ha detto l’assessore regionale al Territorio, Urbanistica e Difesa del suolo Viviana Beccalossi, commentando le cifre presentate oggi da Eurispes, che parlano del 28,1 per cento di Italiani che si sono rivolti a queste attività commerciali, contro l’8,5 per cento dell’anno precedente.

"E’ evidente che il solo aspetto legato al gioco non è quantificabile rispetto al dato globale sul fenomeno dei ‘Compro Oro’ – ha concluso Viviana Beccalossi – ma è altrettanto vero, e non è certo un caso, che, negli ultimi tempi, questi negozi compaiano sempre più spesso anche nelle vicinanze delle sale gioco, dove si concentrano fenomeni di disagio e disperazione che vedono queste attività come l’ultima spiaggia. È per questo che uno dei pilastri della Legge sulla ludopatia e sul gioco d’azzardo che stiamo per varare prevederà il divieto di aprire questo tipo di esercizi a distanza inferiore ai 500 metri dalle sale gioco". 

close
La newsletter di BsNews prevede l'invio di notizie su Brescia e provincia, sulle attività del sito e sui partner. Manteniamo i tuoi dati privati e li condividiamo solo con terze parti necessarie per l'erogazione dei servizi. Per maggiori informazioni, consulta la nostra Privacy Policy, che trovi in fondo alla home page.

Comments

comments

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome