Alpinista bresciano muore scalando il Monte Rosa, a pochi metri dalla vetta

0

Un weekend tragico sulle Alpi: sono quattro gli alpinisti che nelle ultime ore hanno perso la vita in tre differenti incidenti, il più grave dei quali sul versante svizzero del Monte Rosa, dove sono morti il bresciano Aldo Bergamini e il compagno di cordata.

 

L’incidente è avvenuto sabato, intorno alle 10, ma la notizia è giunta soltanto ieri in Italia, quando già era stato effettuato il recupero delle salme. Roberto Carmagnola, istruttore Cai di Borgosesia di 44 anni, e il bresciano Aldo Bergamini, 56 anni, esperto alpinista, sono precipitati dalla Cresta Rei in un ghiacciaio, quando la vetta era ormai in vista e si trovavano a 4.300 metri di altezza. Il recupero dei cadaveri è stato effettuato dalla polizia di Zermatt e dal soccorso alpino svizzero, sono stati tre gli elicotteri elvetici entrati in azione a causa delle difficoltà dell’operazione. I due alpinisti, partiti all’alba di sabato, avevano come meta la cima del Monte Rosa, Dufourspitze, a 4.637 metri. Un crepaccio di ghiaccio ha impedito loro di toccare la vetta, privandoli della vita. 

In giornata si conta di conoscere i dettagli dell’incidente, per capire cosa può essere andato storto.
(a.c.)

close
La newsletter di BsNews prevede l'invio di notizie su Brescia e provincia, sulle attività del sito e sui partner. Manteniamo i tuoi dati privati e li condividiamo solo con terze parti necessarie per l'erogazione dei servizi. Per maggiori informazioni, consulta la nostra Privacy Policy, che trovi in fondo alla home page.

Comments

comments

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome