L’appello congiunto di Romele e Galperti: la Provincia di Brescia non va cancellata

0

In nome dell’alleanza di governo tra i loro partiti, Pdl e Pd, gli onorevoli Giuseppe Romele e Guido Galperti hanno lanciato un appello rivolto a tutti i colleghi bresciani: salviamo la Provincia di Brescia dalla cancellazione.

Un milione e 300mila abitanti, e un territorio molto esteso: da sole queste due caratteristiche varrebbero tanto quanto intere regioni del centro e del sud Italia. Perché cancellare quanto di buono fatto fino ad ora, e fin dai tempi del periodo napoleonico, ben prima dello Stato italiano? Soprattutto: perché intervenire in poco tempo, con pochi approfondimenti e studi, su una cosa tanto importante che coinvolge, giusto per fare alcuni esempi, 2.500 chilometri di strade, la gestione delle acque, dell’ambiente, del turismo, dell’edilizia scolastica, dei trasporti? Galperti e Romele, attuale vicepresidente dell’Ente, affermano che era meglio l’ipotesi del precedente Governo Monti (50 province complessive, tra cui Brescia e Bergamo, e 12 città metropolitane, tra cui Milano) rispetto alla bozza di cui si parla ora, nel "loro" Governo. E soprattutto hanno chiarito che in ogni caso è da allontanare l’ipotesi del commissariamento dell’Ente in primavera, quando sarebbe l’ora delle elezioni.
(a.c.)

close
La newsletter di BsNews prevede l'invio di notizie su Brescia e provincia, sulle attività del sito e sui partner. Manteniamo i tuoi dati privati e li condividiamo solo con terze parti necessarie per l'erogazione dei servizi. Per maggiori informazioni, consulta la nostra Privacy Policy, che trovi in fondo alla home page.

Comments

comments

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome