Rezzato, quella che prima era un’azienda ora è una discarica di rifiuti tossici

0

Là dove negli anni Novanta a Rezzato c’era un’azienda per la lavorazione del marmo, ora c’è un discarica di rifiuti tossici pericolosi. A scoprirlo sono stati i carabinieri in collaborazione con la Procura della Repubblica che negli scorsi giorni hanno ritrovato all’interno del capannone 10 cisterne da 600 litri abbandonate e numerosi fusti più piccoli per un totale di oltre 7mila litri.

A testimoniare immediatamente la tossicità del liquido verdastro abbandonato nelle vasche sono i tanti cadaveri di piccoli animali ritrovati intorno alle vasche, presumibilmente giunti lì per abbeverarsi. Dopo aver fatto scattare l’allarme ambientale, ora spetterà all’Arpa stabilire di che tipo di rifiuti si tratti e quali siano le conseguenze della loro presenza.

close
La newsletter di BsNews prevede l'invio di notizie su Brescia e provincia, sulle attività del sito e sui partner. Manteniamo i tuoi dati privati e li condividiamo solo con terze parti necessarie per l'erogazione dei servizi. Per maggiori informazioni, consulta la nostra Privacy Policy, che trovi in fondo alla home page.

Comments

comments

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome