Ausiliari per incidenti senza feriti. Silp-Cgil: privatizzare non risolve i problemi della polizia stradale

0

E’ fonte di forte preoccupazione per il SILP CGIL, la notizia secondo la quale non spetterà più allo Stato di occuparsi degli incidenti stradali senza feriti e che, al posto della Polizia Stradale, Polizia Locale e Carabinieri arriveranno a breve, nuovi ausiliari del traffico specificamente abilitati alla delicata funzione come Pubblici Ufficiali.

"Quindi, non più un "ruolo super partes" finora esercitato dalle forze dell’ordine in relazione al’accertamento di responsabilità personali e patrimoniali dei cittadini". Le novità contenute nella bozza del ddl sottoposto al vaglio del governo il 26 agosto scorso con cui si "privatizzerà” l’incidente stradale senza feriti attraverso ausiliari dei rilievi a pagamento "non porteranno, come nel caso della privatizzazione delle scorte, alcun beneficio alla collettività (come, per esempio, un recupero di personale) ma costituiscono un pericoloso quanto ulteriore arretramento dell’attuale sistema sicurezza del paese dove, la sola Polizia Stradale, e’ carente di oltre 2.000 unità a livello nazionale, un triste panorama nel quale la provincia di Brescia non risulta esente".

Il Segretario Generale SILP CGIL di Brescia Luigi SEPE sostiene che: "Avere destinato le pattuglie del Distaccamento Polstrada di Montichiari, quasi totalmente in autostrada (parte dell’A21 da Brescia  centro a fino a Pontevico e, il tratto di raccordo tra l’A4 e l’A21), ha comportato un aggravio alla situazione già deficitaria nella distribuzione e gestione degli equipaggi da destinare al servizio di vigilanza stradale. Questa è la logica conseguenza dei continui tagli praticati al sistema sicurezza, e la Polizia Stradale rappresenta uno dei settori che sta pagando più di tutti il prezzo maggiore, dovuto al fatto che la specialità per la sua peculiare connotazione, necessita costantemente di strumentazione tecnologica evoluta e di mezzi efficienti. Rispetto a pochi anni fa siamo rimasti praticamente a piedi, si stanno svuotando le caserme, e il personale che "resiste" è sempre più anziano, il turn-over è inchiodato ad una prospettiva che stenta a realizzarsi nel triste sistema di spendig review. Un’avvilente attesa in cui si cimenta quotidianamente l’intera categoria. Occorre un immediato e cospicuo rinforzo di personale, stessa urgenza è da riversare nel potenziamento dei mezzi e della tecnologia, invece, si preferisce privatizzarne i servizi con la conseguenza di far pesare tali scelte sui cittadini in termini di costi e di qualità nelle prestazioni”.

close
La newsletter di BsNews prevede l'invio di notizie su Brescia e provincia, sulle attività del sito e sui partner. Manteniamo i tuoi dati privati e li condividiamo solo con terze parti necessarie per l'erogazione dei servizi. Per maggiori informazioni, consulta la nostra Privacy Policy, che trovi in fondo alla home page.

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome