Manerbio, per Agfa non c’è più speranza. La chiusura a giungo 2014

0

La Agfa di Manerbio chiuderà i battenti. La conferma arriva direttamente dalla multinazionale belga proprietaria del sito bresciano che quest’oggi a Roma ha incontrato al Mibnistero dello Sviluppo economico i rappresentanti del governo, oltre ai deputati bresciani Davide Caparini e Stefano Borghesi della Lega Nord e i sindacati bresciani di Fim e Fiom.

La decisione è definitiva e irrevocabile, fanno sapere dall’azienda che però ha avanzato una proposta per il futuro del sito: un nuovo piano teritoriale su cui si è dimostrata disponibile. La decisione quindi ora passerebbe alla Regione e se la multinazionale belga darà un effettivo aiuto concreto il progetto potrebbe diventare concreto.

I cancelli dell’azienda chiuderanno a giugno 2014, per ora i 120 dipendenti del sito bresciano di Manerbio rimarranno in cassa integrazione straordinaria.

Clicca per votare questo post
[Total: 0 Average: 0]

Comments

comments

1 COMMENT

  1. e allora secondo voi dovrebbero spostarsi tutti??? bisogna stringere i denti e cercare di sopravvivere dove si è altroché andarsene e lasciare per strada 120 famiglie…

  2. La globalizazione e la complessità degli scenari competitivi doveva allertare i governi italiani degli ultimi vent’anni affinchè agissero sul costo del lavoro e sul cuneo fiscale per sostenere le imprese a basso valore aggiunto e basso livello tecnologico delle produzioni affinchè non chiudessero o fossero costrette a delocalizzare. Niente e il tutto in assenza di una politica industriale nazionale degna di tal nome. Guidarono l’Italia Berlusconi, D’Alema, Prodi, Monti e oggi Letta: mi raccomando continuate a votare loro e i loro partiti. Allegria !

  3. ahaha se qualcuno pensa di trovare lavoro votando M5S o Legambiente significa che si e’ fumato l’origano vedi polo logistico di Azzano Mella

  4. I partiti dell’ultimo ventennio hanno creato lavoro ? Non sembra, anzi l’hanno progressivamente distrutto e senza nemmeno un grande impegno. Continuate a votarli e tutto cambierà in meglio. Allegria !

  5. Caro utente "pentastellante", con tutto il rispetto,dove credete di andare con il sig. Grillo come mentore….Basta vedere le proposte dei Vostri reppresentanti parlamentari: siete la rappresentazione plastica della più vieta sinistra….a favore dei "fratelli migranti".Basta ricordarsi i nomi delle persone da Voi proposte all’elezione del presidente della repubblica:Prodi,Rod otà…il nuovo che avanza …si in g….a. Ma per favore, ritornate a fare il Vostro lavoro e non fate danni ulteriori!!!Ad maiora

  6. A favore dei fratelli migranti ? Dichiarazione ufficiale di Grillo e Casaleggio in tema reato di clandestinità: “Sostituirsi all’opinione pubblica e alla volontà popolare – insistono i due – è la pratica comune dei partiti che vogliono ‘educare’ i cittadini, ma non è la nostra. Il M5S e i cittadini che ne fanno parte e che lo hanno votato sono un’unica entità”. Per i leader del Movimento “questo emendamento è un invito agli emigranti dell’Africa e del Medio Oriente a imbarcarsi per l’Italia. Il messaggio che riceveranno sarà da loro interpretato nel modo più semplice: ‘la clandestinità’ non è più un reato. Lampedusa è al collasso e l’Italia non sta tanto bene. Quanti clandestini siamo in grado di accogliere se un italiano su otto non ha i soldi per mangiare?”.

  7. Caro utente "@rob59", leggete meglio quanto scritto. Il riferimento era ai parlamentari ( o perlomeno quelli che…)hanno appoggiato il discorso sull’abolizione del reato di clandestinità…Nel merito , mi dite che meriti hanno i "nuovi" proposti a suo tempo….Per carità !!! dio ce ne scampi e(soprattutto) liberi da queste persone!!!

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome